28/09/2018 – Bilancio più che positivo per GecoHotels che quest’anno ha presentato la piattaforma di prenotazione riservata al network, una piattaforma rivolta al B2B. «Abbiamo partecipato a diversi Travel Open Day in Italia – commenta Marco Fabbroni, amministratore unico Geco srl – ed abbiamo incontrato diverse agenzie. Attualmente sono 150 le agenzie contrattualizzate che hanno la possibilità di lavorare sulle due nostre piattaforme». L’obiettivo di Geco è mettere in risalto il valore, i punti di forza di queste piattaforme ma soprattutto creare un rapporto di fiducia con le agenzie, che conoscono le esigenze della clientela. «Attraverso le nostre piattaforme (per strutture alberghiere ed extralberghiere) – aggiunge Fabbroni – è possibile verificare la disponibilità ed effettuare le prenotazioni. Ma il nostro punto di forza è che dietro la piattaforma c’è un team, ci sono persone realmente disponibilI e che conoscono il prodotto a 360 gradi. Gli altri vettori sono solo piattaforme, mentre Geco mette a disposizione opzioni e servizi ad hoc ai quali è possibile accedere solo attraverso il contatto umano». Geco, il network che ha rivoluzionato il concetto di affiliazione spostando il baricentro di osservazione dalla prospettiva del produttore a quello del consumatore, ha all’attivo ormai oltre 100 strutture e 20 dipendenti. Ma non solo, Geco è anche un consorzio/raggruppamento per le vendite, un ufficio commerciale in outsourcing, un centro prenotazioni B2B del network, una società di consulenza e formazione, un market place B2B, un operatore “avanzato” della distribuzione extra-alberghiero.